Gli appalti PNRR attivi a maggio 2024

Restano sempre in vetta i bandi PNRR legati all’istruzione e ricerca e alla rivoluzione verde

Rispetto ad aprile, gli appalti indetti al momento in questo mese di maggio 2024 sono in tutto 56 contro i 74 del mese scorso. Però, quello che resta invariato è che sono ancora prioritari i bandi attivi dedicati all’istruzione e ricerca e alla transizione ecologica. Sono, infatti, complessivamente 41 le procedure di gara aperte e insieme rappresentano il 73,21% del totale. Altri nove appalti sono rivolti all’inclusione e coesione sociale, pari al 16% dei bandi attivi, mentre i restanti sono distribuiti sulle altre Missioni del PNRR: digitalizzazione, mobilità sostenibile e salute.

Vediamo più nel dettaglio su cosa puntano gli appalti PNRR di aprile 2024.

SCARICA IL BANDO DI GARA

Rivoluzione verde e istruzione: le priorità anche di maggio 2024

Con un totale di 41 bandi attivi sui 56 totali, la transizione ecologica e il potenziamento delle scuole e della ricerca restano prioritari anche in questo quinto mese dell’anno in corso.
Più nello specifico, alla Missione 4 del PNRR “Istruzione e Ricerca”, sono stati dedicati ben 23 appalti (circa il 41% del totale). Di questi, 17 sono stati indetti soprattutto per la fornitura di strumentazione tecnologica per la ricerca scientifica, mentre gli altri 6 per il potenziamento dell’offerta formativa, soprattutto legata agli ITS (Istituti Tecnici Superiori).
Seguono poi, per numero di gare aperte, gli appalti legati alla Missione 2 del PNRR, dedicata alla “Rivoluzione verde e transizione energetica”. Le gare attive, in questo caso, sono 18 (quasi il 32,14% del totale) e si dividono tra:

  • l’economia circolare, con dieci appalti, soprattutto nell’ammodernamento degli impianti di raccolta dei rifiuti e della gestione della raccolta differenziata;
  • gli investimenti per la transizione energetica, con sei bandi aperti;
  • la tutela della risorsa idrica, con due bandi pubblicati (molti meno però rispetto ad aprile quando se ne sono contati 17).

Spicca l’inclusione tra i bandi restanti

Dei 15 bandi PNRR restanti, ben nove sono legati alla quinta Missione “Inclusione e coesione sociale”, dedicati per la quasi totalità a progetti di rigenerazione urbana e ai progetti PINQuA (Qualità dell’Abitare).
Si confermano, inoltre, sempre presenti anche gli appalti sulla digitalizzazione, soprattutto della Pubblica Amministrazione. A maggio 2024 si contano al momento 4 gare aperte. Gli ultimi due bandi sono distribuiti sulle Missioni “Mobilità sostenibile” e “Salute”.

Invariata rispetto ad aprile la distribuzione geografica degli appalti

Come in una fotocopia anche a maggio, come nel mese scorso, il Centro è doppiato dal Nord e dal Sud. Nelle regioni centrali, infatti, il totale degli appalti attivi è di 11, contro i 22 delle regioni settentrionali e dei 23 di quelle del Mezzogiorno e le Isole.
A trainare il Sud sono ancora la Campania, la Sicilia e la Puglia, mentre al Nord sono la l’Emilia-Romagna, la Lombardia e il Veneto.

Ecco di seguito una tabella con gli appalti attivi a maggio 2024.

SCARICA IL BANDO DI GARA

Potrebbe interessarti

PNRR: spesi ad oggi poco meno della metà dei fondi ricevuti

Restano indietro soprattutto le spese per le opere pubbliche, quantificate in 168 miliardi di euro