Bando Invitalia per la rimozione dei “ghost nets” dal mare

Le attività di rimozione di reti fantasma e attrezzi da pesca interesseranno 20 località italiane

Invitalia, per conto del Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica (MASE), gestisce un bando di gara per affidare le attività di rimozione dal mare delle cosiddette reti fantasma, degli attrezzi da pesca e da acquacoltura persi o abbandonati (i “ghost nets”). Gli interventi, che richiedono team di esperti subacquei, nonché di personale di supporto in superficie, sono svolti dall’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale (ISPRA).

Il progetto, denominato Marine Ecosystem Restoration (MER), prevede 20 interventi di ripristino in altrettante località lungo le coste italiane, preservando la fauna e flora locale.

L’appalto, del valore di quasi 5 milioni di euro, è finanziato dal PNRR nell’ambito dei progetti di ripristino e tutela dei fondali e degli habitat marini.

C’è tempo fino al 19 dicembre 2023 per presentare le offerte.

SCARICA IL BANDO DI GARA

Vediamo gli altri dettagli del bando.

Lo stanziamento per la tutela dei fondali marini

L’importo totale a base gara è pari a 4.734.164,79 euro netti, di cui:

  • 4.730.807,79 euro soggetti a ribasso per l’esecuzione delle attività affidate dal bando (compresi i costi della manodopera pari a € 726.293,40)
  • 3.357 euro per gli oneri della sicurezza non ribassabili

L’appalto è finanziato con le risorse del PNRR a valere sulla Missione 2 “Rivoluzione verde e transizione ecologica”, Componente 4 “Tutela del territorio e della risorsa idrica”, Investimento 3.5 “Ripristino e tutela dei fondali e degli habitat marini”, per il quale sono stati stanziati 400 milioni di euro.

La durata degli interventi di rimozione dei “ghost nets”

La durata dell’appalto è di 28 mesi a partire dal verbale di consegna delle attività di recupero degli attrezzi da pesca e acquacoltura abbandonati in mare. In ogni caso, le attività dovranno essere ultimate entro il 30 giugno 2026.

Come partecipare e la scadenza del bando di Invitalia

La gara si svolge digitalmente tramite il sistema e-procurement Acquisti Telematici di Invitalia.
La scadenza fissata per presentare le offerte è il 19 dicembre 2023 alle ore 12. Nella prima seduta le proposte saranno valutate adottando il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa individuata sulla base del miglior rapporto qualità/prezzo, ai sensi dell’articolo 108, comma 1, del D.L. 36/2023 (Codice appalti).

SCARICA IL BANDO DI GARA

Potrebbe interessarti

Agrate Brianza: bando per la disinfestazione e la derattizzazione

C’è tempo fino al 20 dicembre prossimo per presentare le offerte