Appalto Capannori: ristrutturazione della scuola elementare

Il bando, del valore di quasi 1,3 milioni di euro, è finanziato dal PNRR nell’ambito dei progetti mirati all’edilizia scolastica

La Provincia di Lucca, per conto del Comune di Capannori, ha indetto una gara di appalto per affidare i lavori di ristrutturazione della scuola primaria di Massa Macinaia, zona a sud della città.
Gli interventi riguardano il miglioramento sismico, l’efficientamento energetico, la ristrutturazione igienico-sanitaria e l’adeguamento alla normativa di prevenzione incendi dell’istituto scolastico.
L’appalto, del valore di circa 1,3 milioni di euro, è finanziato dal PNRR nell’ambito dei progetti mirati alla riqualificazione energetica.
La scadenza per partecipare alla procedura di gara presentando un’offerta è fissata al prossimo 14 marzo.

SCARICA IL BANDO DI GARA

Vediamo più in dettaglio gli altri elementi del bando.

Appalto Capannori: quanto vale la riqualificazione della scuola elementare

L’importo complessivo previsto per i lavori di ristrutturazione nella scuola primaria di Massa Macinaia, quartiere del Comune di Capannori, ammonta a 1.284.533,83 euro netti. Più nello specifico, lo stanziamento è così suddiviso:
• Lavori: 1.234.203,98 euro netti, di cui 374.406,24 euro per i costi di manodopera
• Costi per la sicurezza: 50.329,85 euro

L’appalto è finanziato con i fondi del PNRR, a valere sulla Missione 2 “Rivoluzione verde e transizione ecologica”, Componente 4 “Tutela del territorio e della risorsa idrica”, Investimento 2.2 “Interventi per la resilienza, la valorizzazione del territorio e l’efficienza energetica dei Comuni”, per il quale sono stati stanziati complessivamente 6 miliardi di euro.

Ristrutturazione della scuola di Capannori, la durata dei lavori

Il tempo utile per l’ultimazione dei lavori di ristrutturazione e di efficientamento nella scuola primaria è di un anno, ovvero 360 giorni, decorrenti dalla data del verbale di consegna degli stessi.

Come partecipare e la scadenza del bando

La procedura di gara si svolge con modalità telematica tramite il Sistema Telematico Acquisti della Regione Toscana (START).
La scadenza è stata fissata alle ore 9 del 14 marzo 2024. Le proposte saranno poi valutate nella stessa giornata un’ora dopo, con l’applicazione del criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa sul rapporto qualità/prezzo, ai sensi dell’art. 108 del D.lgs. 36/2023 (Codice Appalti).

SCARICA IL BANDO DI GARA

Potrebbe interessarti

Bando Castiglion Fiorentino: restauro del complesso “Ex Macelli”

Previsti interventi di riqualificazione e di rifunzionalizzazione dello storico palazzo addossato alle mura cittadine