Appalto L’Aquila: creazione infrastrutture di ricarica autobus elettrici

Pubblicato un avviso di manifestazione di interesse per partecipare a una procedura negoziata di quasi 600mila euro

Il Comune dell’Aquila ha pubblicato un’indagine di mercato finalizzata all’individuazione di operatori economici da invitare alla procedura negoziata per l’affidamento dei lavori relativi alla realizzazione di infrastrutture per la ricarica elettrica degli autobus. Tali interventi saranno, poi, effettuato nel terminal Lorenzo Natali della città.
L’appalto relativo alla manifestazione di interesse, del valore di quasi 600mila euro, è finanziato dal PNRR nell’ambito dei progetti mirati alla mobilità sostenibile.
La scadenza per manifestare il proprio interesse alla procedura negoziata è il prossimo 28 febbraio.

SCARICA IL BANDO DI GARA

Vediamo più in dettaglio gli altri elementi del bando.

Appalto L’Aquila: quanto valgono le infrastrutture di ricarica degli autobus

L’importo complessivo previsto per i lavori di realizzazione delle colonnine di ricarica degli autobus elettrici nel terminal Lorenzo Natali ammonta a 596.414,10 euro netti. Più nello specifico, lo stanziamento è così suddiviso:
• Lavori a corpo soggetti a ribasso: 469.820,88 euro netti
• Costi per la sicurezza non soggetti a ribasso: 24.425,21 euro
• Costi per la manodopera non soggetti a ribasso: 102.168,01 euro

L’appalto è finanziato con i fondi del PNRR, a valere sulla Missione 2 “Rivoluzione verde e transizione ecologica”, Componente 2 “Transizione energetica e mobilità sostenibile”, Investimento 4.4.1 “Rinnovo flotte bus e treni verdi (bus)”, per il quale sono stati stanziati complessivamente 2,42 miliardi di euro.

Creazione infrastrutture di ricarica degli autobus, la durata dei lavori

La durata dell’appalto è stimata in complessivi 240 giorni, decorrenti dalla data del verbale di consegna dei lavori, che dovranno comunque terminare entro e non oltre il 31 marzo 2026.

Come partecipare e la scadenza dell’avviso

La procedura di gara si svolge con modalità digitale tramite il sistema telematico di e-procurement della città dell’Aquila.
La scadenza per presentare la manifestazione di interesse per poi essere chiamati nella procedura negoziata dell’appalto è stata fissata alle ore 15 del 28 febbraio 2024. Le proposte saranno valutate con l’applicazione del criterio del prezzo più basso, ai sensi dell’art. 50, comma 4, del D.lgs. 36/2023 (Codice Appalti).

SCARICA IL BANDO DI GARA

Potrebbe interessarti

Bando L’Aquila: progettazione per il restauro di Palazzo Gaglioffi

Il bando, del valore di circa 370mila euro, è in scadenza il prossimo 6 maggio 2024