Appalto Catanzaro: progettazione rigenerazione dell’ex Gasometro

Stimato in oltre 540mila euro il compenso per le attività di ingegneria e architettura per la rigenerazione dell’area ex Gasometro della città

Il Comune di Catanzaro, grazie ai fondi del PNRR, ha avviato una gara di appalto per il progetto che vede la rigenerazione dell’area dell’ex Gasometro della città. Il bando in questione è stato indetto per affidare gli incarichi per la progettazione di fattibilità tecnica ed economica ed esecutiva, la direzione lavori e il coordinamento per la sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione, nonché per tutti gli ulteriori adempimenti per l’ottenimento dei pareri e delle autorizzazioni.

L’appalto, che ha l’obiettivo di recuperare il patrimonio archeologico industriale, prevede un compenso per attività di ingegneria e architettura di oltre 540mila euro, calcolato su un valore stimato dei lavori di circa 4,5 milioni di euro.

C’è tempo fino al 18 gennaio prossimo per poter partecipare alla procedura di gara presentando un’offerta.

SCARICA IL BANDO DI GARA

Vediamo gli altri dettagli del bando.

Lo stanziamento per la progettazione della rigenerazione dell’ex Gasometro

L’importo posto a base di gara per il progetto di rigenerazione dell’area ex Gasometro di Catanzaro ammonta a 540.994,64 euro (su un importo stimato dei lavori di 4.567.064 euro), così suddivisi:
– Progettazione di Fattibilità Tecnica ed Economica: 143.552,78 euro
– Progettazione esecutiva e coordinamento della sicurezza: € 114.893.08 euro
– Direzione Lavori e coordinamento in fase esecutiva: 233.367,45 euro
– Oneri accessori del 10%: 49.181,33 euro

Per quanto riguarda il progetto di fattibilità tecnica ed economica, i compensi saranno erogati attraverso un’anticipazione del 20% del totale contrattuale entro 30 giorni dall’affidamento dell’incarico, a cui seguirà un acconto del 30% a fronte dell’approvazione del progetto. Il saldo del restante 50% sarà erogato in seguito all’approvazione del progetto esecutivo. Per quanto riguarda la direzione lavori, invece, ci saranno acconti rapportati all’avanzamento dei lavori fino all’ 80% dell’importo complessivo.

L’appalto è co-finanziato con i fondi del PNRR a valere sulla Missione 5 “Inclusione e coesione”, Componente 2” Infrastrutture sociali, famiglie, comunità e terzo settore”, Investimento 2.1 “Investimenti in progetti di rigenerazione urbana, volti a ridurre situazioni di emarginazione e degrado sociale”, per il quale sono stati investiti complessivamente 3,30 miliardi di euro.

Ex Gasometro, durata della progettazione e della direzione lavori

Le attività di ingegneria e architettura legate alla progettazione devono avere una durata massima di 75 giorni, di cui 45 giorni per la progettazione di fattibilità tecnica ed economica e 30 giorni per la progettazione esecutiva. La direzione lavori, invece, seguirà la tempistica dei lavori nel cantiere.

Fonte: sito Comune di Catanzaro

Come partecipare e la scadenza del bando

La gara è gestita tramite il sistema di e-procurement della città di Catanzaro.
La scadenza fissata per presentare le offerte è il 18 gennaio 2024 alle ore 10. Le stesse saranno valutate un’ora dopo dello stesso giorno, applicando il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa individuata sulla base del miglior rapporto qualità prezzo, ai sensi dell’art. 108, comma 2, lett. b), del Codice appalti (D.lgs. 36/2023).

SCARICA IL BANDO DI GARA

Potrebbe interessarti

Appalto Roma: efficientamento del Palazzo della Farnesina

Il bando ha un valore di quasi 13 milioni di euro e la scadenza per partecipare alla procedura di gara è stata spostata al 6 febbraio prossimo