Bando Ancona: assistenza domiciliare a persone non autosufficienti

L’accordo quadro dura quattro anni, rinnovabile dello stesso periodo per un importo massimo di oltre 7 milioni di euro

Il Servizio Politiche Socio-Assistenziali e Coordinamento dell’ATS 11 del Comune di Ancona, ha indetto un bando di gara per affidare, tramite un accordo quadro di quattro anni, il servizio di assistenza domiciliare a persone non autosufficienti che prevede anche soggiorni, attività di animazione e piccole manutenzioni.
Il contratto, del valore di oltre 3,5 miliardi di euro, potrebbe essere rinnovato per ulteriori quattro anni, facendo raddoppiare l’importo totale dell’appalto.
La scadenza del bando, finanziato dal PNRR, è stata fissata per il prossimo 8 aprile.

SCARICA IL BANDO DI GARA

Vediamo più in dettaglio gli altri elementi del bando.

Lo stanziamento per le prestazioni di assistenza domiciliare

L’importo complessivo per il servizio di assistenza agli anziani non autosufficienti è pari a 3.517.935,03 euro per quattro anni. L’importo è raddoppiato, pari a 7.035.870,06 euro, nel caso di rinnovo per ulteriori quattro anni.

L’appalto è finanziato con i fondi del PNRR a valere sulla Missione 5 “Inclusione e coesione”, Componente 2 “Infrastrutture sociali, famiglie, comunità e terzo settore”, Investimento 1.1 “Sostegno alle persone vulnerabili e prevenzione dell’istituzionalizzazione degli anziani non autosufficienti”, a cui sono stati dedicati complessivamente 500 milioni di euro.

La durata dell’accordo quadro per l’assistenza domiciliare

Come detto, la durata dell’accordo quadro è quadriennale, ma al termine potrebbe essere previsto un rinnovo per ulteriori quattro anni.

Come partecipare e la scadenza del bando

La procedura di gara si svolge con modalità telematica tramite il sistema di e-procurement della Stazione Unica Appaltante del Comune di Ancona.
La scadenza è stata fissata alle ore 9 dell’8 aprile 2024. Le proposte saranno poi valutate con l’applicazione del criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa individuata sulla base del miglior rapporto qualità/prezzo, ai sensi dell’art. 108, commi 1 e 5, del D.lgs. 36/2023 (Codice Appalti).

SCARICA IL BANDO DI GARA

Potrebbe interessarti

Bando Marche: rinnovamento della rete idrica

Per partecipare alla procedura di gara è necessario inviare le offerte entro il prossimo 4 marzo