Bando Sorrento: fornitura mezzi elettrici

L’appalto, del valore di oltre 400mila euro, rientra nel progetto “Un rinnovato rapporto con il mare”: sinergie e reti sostenibili tra le aree interne ed i comuni costieri”

Il Comune di Sorrento ha indetto un bando di gara per l’affidamento della fornitura di veicoli elettrici da destinare alle attività amministrative della città. I mezzi in questione sono: due veicoli da lavoro elettrici, due minibus elettrici, un’automobile elettrica ed un ciclomotore elettrico.
L’appalto rientra nel progetto sostenibile “Un rinnovato rapporto con il mare: sinergie e reti sostenibili tra le aree interne ed i comuni costieri”.
Il bando ha un valore di oltre 400mila euro ed è finanziato dal PNRR nell’ambito degli investimenti per i Piani Urbani Integrati.
C’è tempo fino al 16 aprile prossimo per presentare un’offerta e aggiudicarsi l’appalto.

SCARICA IL BANDO DI GARA

Vediamo più in dettaglio gli altri elementi del bando.

Lo stanziamento per la fornitura dei mezzi elettrici

La dotazione finanziaria messa a disposizione per la fornitura dei mezzi elettrici appannaggio dell’amministrazione sorrentina ammonta a un totale di 402.000 euro, di cui:
– Fornitura 1 autoveicolo elettrico e 1 scooter elettrico: 30.000 euro
– Fornitura 2 mezzi da lavoro elettrici e 2 minibus elettrici: 372.000 euro

L’appalto è finanziato con i fondi del PNRR a valere sulla Missione 5 “Inclusione e coesione”, Componente 2 “Infrastrutture sociali, famiglie, comunità e terzo settore”, Investimento 1.1 “Piani Urbani Integrat”, per il quale sono stati stanziati complessivamente 2,92 miliardi di euro.

Bando Sorrento: i tempi della fornitura dei mezzi elettrici

La consegna della fornitura è prevista in 150 giorni a partire dalla data di stipula del contratto di appalto.

Come partecipare e la scadenza del bando

La procedura di gara è gestita dalla CUC della Penisola Sorrentina e si svolge con modalità telematica tramite il sistema di e-procurement Net4Market.
La scadenza è stata fissata alle ore 12 del 16 aprile 2024. Le proposte saranno poi valutate con l’applicazione del criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa individuata sulla base del miglior rapporto qualità/prezzo, ai sensi dell’art. 108, comma 3, del D.lgs. 36/2023 (Codice Appalti).

SCARICA IL BANDO DI GARA

Potrebbe interessarti

Bando Torella dei Lombardi: maggiore inclusività al Museo Turella Parva Turris

L’appalto ha un valore di circa 300mila euro ed è finanziato dal PNRR nell’ambito degli investimenti nel turismo e nella cultura.