Fonte: bando di gara

Roma: appalto per l’efficientamento del Tribunale

Stanziati oltre 7,5 milioni di euro per la riqualificazione energetica del Palazzo di Giustizia di viale Giulio Cesare

È stata indetta una gara di appalto integrato per la manutenzione straordinaria e l’efficientamento energetico degli edifici B e D della sede del Tribunale ordinario di Roma di Viale Giulio Cesare.

Il bando, che prevede l’affidamento della progettazione e dell’esecuzione dei lavori, ha un valore di oltre 7,5 milioni di euro, finanziati dal PNRR nell’ambito dei progetti di riqualificazione energetica.

C’è tempo fino al prossimo 30 ottobre 2023 per presentare le offerte e aggiudicarsi l’appalto.

SCARICA IL BANDO DI GARA

Vediamo gli altri dettagli del bando.

 

L’importo dei lavori di efficientamento del Tribunale di Roma

L’importo stimato per gli interventi edilizi di riqualificazione energetica del Palazzo di Giustizia della capitale è di 7.553.851,39 euro, di cui:
– lavori: 7.159.367.36 euro, di cui 1 725 851,84 euro per i costi della manodopera
– progettazione esecutiva: 172.890,41 euro
– oneri della sicurezza non soggetti a ribasso: 221.593,62 euro

L’appalto è in finanziato con le risorse del PNRR a valere sulla Missione 2 “Rivoluzione verde e transizione ecologica”, Componente 3 “Efficienza energetica e riqualificazione degli edifici”, Investimento 1.2 “Efficientamento degli edifici giudiziari”, per il quale sono stati stanziati complessivamente 4,1 miliardi di euro.

Bando Roma: la durata della manutenzione del Palazzo di Giustizia

La durata totale dell’appalto è di 560 giorni, di cui 45 giorni per la progettazione esecutiva e 515 giorni per l’esecuzione dei lavori.
La tempistica dei servizi di ingegneria e architettura può essere ridotta in sede di offerta di un massimo del 10%, mentre quella delle opere di manutenzione del 20%.

Fonte: bando di gara

Come partecipare e la scadenza del bando

La gara è gestita dal Provveditorato Interregionale OO.PP. per il Lazio, Abruzzo e Sardegna – Sede di Roma in modalità interamente telematica avvalendosi della piattaforma telematica e-procurement del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.
La scadenza fissata per presentare le offerte è alle ore 12:00 del 31 ottobre 2023. Nella prima seduta, la cui data sarà comunicata attraverso il sito del Ministero, saranno valutate le proposte adottando il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa individuata sulla base del miglior rapporto qualità/prezzo, ai sensi dell’art. 95, comma 2, del D.lgs. 50/2016 (vecchio Codice Appalti).

SCARICA IL BANDO DI GARA

Potrebbe interessarti

Bando Melissano: rigenerazione della “Cittadella dello Sport”

C’è tempo fino al prossimo 15 aprile 2024 per presentare un’offerta e aggiudicarsi il bando