Appalto Terni: migrazione al Cloud delle amministrazioni locali

Il bando prevede l’attivazione dei sistemi Cloud, oltre che la formazione del personale e la manutenzione dei sistemi

Il Comune di Terni ha avviato una procedura negoziata, previo avviso per l’acquisizione delle manifestazioni di interesse, per l’abilitazione al Cloud per le pubbliche amministrazioni locali.
L’appalto si inserisce nel Piano Triennale per l’informatica nella PA che comprende anche l’adozione del cloud computing nel settore pubblico. Tra le attività affidate ci sono l’attivazione e la configurazione dei sistemi, il recupero degli archivi informatici, la formazione del personale e la manutenzione dei sistemi stessi.
Il bando, del valore di 210mila euro, è finanziato dal PNRR nell’ambito dei progetti di digitalizzazione ed è in scadenza il prossimo 5 aprile 2024.

Vediamo più in dettaglio gli altri elementi del bando.

SCARICA IL BANDO DI GARA

Lo stanziamento per la migrazione al Cloud delle PA

Il compenso previsto per le attività di informatica affidate con l’appalto in questione è di 210.000 euro netti.

L’appalto è finanziato con i fondi del PNRR a valere sulla Missione 1 “Digitalizzazione, innovazione, competitività e cultura”, Componente 1 “Digitalizzazione, innovazione e sicurezza nella PA”, Investimento 1.2 “Abilitazione e facilitazione migrazione al Cloud”, per il quale è stato stanziato complessivamente un miliardo di euro.

Appalto Terni, la durata dei servizi informatici per la migrazione al Cloud

La durata prevista del contratto è di massimo 16 mesi dalla data di stipula per la realizzazione della migrazione di tutti gli applicativi previsti e di 12 mesi successivi a partire dal rilascio del certificato di regolare esecuzione dei sistemi per le attività di gestione, manutenzione, garanzia e servizi cloud connessi, a cui potrebbero aggiungersi ulteriori 12 mesi.

Come partecipare e la scadenza del bando

La procedura di gara si svolge con modalità telematica tramite il sistema di e-procurement del Comune di Terni Net4market.
La scadenza è stata fissata alle ore 20:00 del 5 aprile 2024. Le proposte saranno poi valutate con l’applicazione del criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa individuata sulla base del miglior rapporto qualità prezzo, ai sensi dell’art. 50 comma 1, lett. e), del D.lgs. 36/2023 (Codice Appalti).

SCARICA IL BANDO DI GARA

Potrebbe interessarti

ENEA bando fornitura digitalizzazione

Conegliano, bando per la digitalizzazione dell’amministrazione

C’è tempo fino al prossimo 2 maggio per partecipare al bando di gara di oltre 530 mila euro