Bando L’Aquila: progettazione per il restauro di Palazzo Gaglioffi

Danneggiato dal sisma del 2009, sarà restaurato per diventare una scuola di musica ad alta specializzazione

Il Comune dell’Aquila ha indetto una gara di appalto per affidare i servizi di architettura e ingegneria relativi all’intervento di recupero funzionale, strutturale e restauro delle strutture decorative (come i dipinti, gli stucchi e i basamenti) di Palazzo Gaglioffi della città.
L’edificio è un palazzo storico che si trova in pieno centro, diventato inagibile dopo il sisma che ha colpito L’Aquila nel 2009. Ora, gli interventi previsti puntano al suo restauro per trasformarlo in sede di una scuola di musica ad alta specializzazione.
Il bando, del valore di circa 370mila euro, è in scadenza il prossimo 6 maggio 2024.

SCARICA IL BANDO DI GARA

Vediamo più in dettaglio gli altri elementi del bando.

Il compenso per le attività a Palazzo Gaglioffi

Il compenso previsto per le attività di ingegneria e architettura relative al recupero di Palazzo Gaglioffi dell’Aquila ha un valore di 372.177,17 euro, calcolato su un importo stimato dei lavori pari a 6.401.449,96 euro. Il valore del bando è, invece, composto da 306.167,50 euro quale cifra non soggetta a ribasso e dai restanti 66.009,67 euro come importo soggetto a ribasso.

L’appalto è finanziato con delibera CIPE (Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica) n. 24/2018 pubblicata in Gazzetta Ufficiale il 10.07.2018, per un importo complessivo pari a 8.736.000 euro di cui 2.000.000 euro già finanziati per l’annualità 2018.

Appalto L’Aquila, la durata della progettazione per Palazzo Gaglioffi

La durata massima per i servizi relativi alla progettazione è stabilita complessivamente in 120 giorni, a decorrere dalla comunicazione ufficiale del RUP di avvio di esecuzione del servizio.

Come partecipare e la scadenza del bando

La procedura di gara si svolge con modalità telematica tramite il sistema di e-procurement del Comune dell’Aquila.
La scadenza è stata fissata alle ore 12:00 del 6 maggio 2024. Le proposte saranno poi valutate con l’applicazione del criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa individuata sulla base del miglior rapporto qualità prezzo, ai sensi dell’art. 108, comma 1, del D.lgs. 36/2023 (Codice Appalti).

SCARICA IL BANDO DI GARA

Potrebbe interessarti

Appalto L’Aquila: creazione infrastrutture di ricarica autobus elettrici

La scadenza per manifestare il proprio interesse alla procedura negoziata è il prossimo 28 febbraio