Bando Parma alloggi

Bando Parma: realizzazione alloggi per anziani non autosufficienti

Il bando, del valore di quasi 3 milioni di euro, è finanziato dal PNRR nell’ambito dei progetti di sostegno alle persone fragili

L’ASP Parma, Azienda di Servizi alla Persona, ha indetto un bando di gara per affidare la progettazione esecutiva e l’esecuzione dei lavori relativi alla creazione di nuovi alloggi per gli anziani non autosufficienti. Il progetto prevede la ristrutturazione, e in parte la demolizione, di una parte del complesso Romanini con la riconversione della Casa residenza per anziani.
L’appalto, del valore di quasi 3 milioni di euro, è co-finanziato dal PNRR nell’ambito delle misure destinate al sostegno delle persone fragili.
Per partecipare alla procedura di gara è necessario inviare le offerte entro il prossimo 18 marzo.

SCARICA IL BANDO DI GARA

Vediamo più in dettaglio gli altri elementi del bando.

Bando Parma, lo stanziamento per la costruzione degli alloggi

L’importo complessivo previsto per la fornitura in questione per attrezzare le aule scolastiche di nuovi arredi e complementi di arredo ammonta a 2.821.117,66 euro netti, così ripartiti:
– 2.759.445,66 euro per i lavori, di cui 1.916.266,17 euro per lavori soggetti a ribasso, 97.157,09 euro per gli oneri della sicurezza non soggetti a ribasso e 746.022,40 euro per oneri della manodopera non soggetti a ribasso
– 61.672,00 euro per la progettazione esecutiva, comprensivi degli oneri previdenziali al 4%, non soggetti a ribasso

L’appalto è co-finanziato con i fondi del PNRR, a valere sulla Missione 5 “Inclusione e coesione”, Componente 2 “Infrastrutture sociali, famiglie, comunità e terzo settore”, Investimento 1.1.2 “Sostegno alle persone vulnerabili e prevenzione dell’istituzionalizzazione”, per il quale sono stati stanziati complessivamente 310 milioni di euro.

La durata della progettazione e dei lavori per i nuovi alloggi

La progettazione esecutiva dovrà essere consegnata entro 60 giorni decorrenti dalla data di avvio della prestazione. Inoltre, entro e non oltre 20 giorni dall’avvio delle attività di progettazione è deve essere consegnato il piano di demolizione degli edifici. I lavori, invece, dovranno essere ultimati entro 564 giorni a partire dalla data del verbale di consegna degli stessi, sempre che non sia indicata una tempistica differente nell’offerte dell’aggiudicatario.

Come partecipare e la scadenza del bando

La procedura di gara si svolge con modalità telematica tramite il sistema di intermediazione telematica della Regione dell’Emilia-Romagna “Intercent-ER”.
La scadenza è stata fissata alle ore 10 del 18 marzo 2024. Le proposte saranno poi valutate mezz’ora dopo, con l’applicazione del criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa individuata sulla base del miglior rapporto qualità prezzo, ai sensi dell’art. 108, comma 2, del D.lgs. 36/2023 (Codice Appalti).

SCARICA IL BANDO DI GARA

Potrebbe interessarti

Bando Ferrara: rifacimento della “Via del Mare”

C’è tempo fino al prossimo 18 aprile 2024 per presentare un’offerta e aggiudicarsi il bando