Bando Porcia: direzione lavori per il nuovo palazzetto dello sport

C’è tempo solo fino al prossimo 8 aprile per aggiudicarsi l’appalto per la direzione lavori del progetto del nuovo impianto sportivo

Il Comune di Porcia, in provincia di Pordenone, ha indetto un bando di gara per affidare i servizi di architettura e ingegneria di direzione lavori, misura e contabilità e coordinamento per la sicurezza in fase di esecuzione per i lavori di realizzazione del nuovo palazzetto dello sport della città. La struttura sportiva sorgerà accanto alla nuova scuola di via Bagolari.
L’appalto, del valore di oltre 300mila euro, è finanziato dal PNRR nell’ambito dei progetti di rigenerazione urbana.
C’è tempo fino all’8 aprile per presentare un’offerta e aggiudicarsi l’appalto.

SCARICA IL BANDO DI GARA

Vediamo più in dettaglio gli altri elementi del bando.

Palazzetto dello sport: il compenso per la direzione lavori

Il compenso previsto per le attività di direzione lavori, coordinamento della sicurezza e delle altre attività connesse, è fissato in 319 297,22 euro, calcolati su un importo stimato dei lavori di 4.814.317 euro. La dotazione del bando è così suddivisa:
– Corrispettivi per servizi di architettura e ingegneria: 260.404,11 euro
– Spese e oneri accessori: 58.893,11 euro

L’appalto è finanziato nell’ambito della Missione 5 del PNRR “Inclusione e coesione”, Componente 2 “Infrastrutture sociali, famiglie, comunità e terzo settore”, Investimento 2.1 “Investimenti in progetti di rigenerazione urbana, volti a ridurre situazioni di emarginazione e degrado sociale”, a cui sono stati dedicati complessivamente 3,30 miliardi di euro.

La durata dei servizi di ingegneria e architettura nel nuovo Palazzetto dello sport di Porcia

Le prestazioni previste dell’appalto devono essere eseguite a partire presumibilmente dal 31 maggio di quest’anno e dovranno concludersi una volta realizzato l’impianto sportivo, la cui ultimazione è prevista entro il 31 marzo 2026.

Come partecipare e la scadenza del bando

La procedura di gara si svolge con modalità telematica tramite il sistema di e-procurement della Regione Friuli-Venezia Giulia.
La scadenza è stata fissata alle ore 12 dell’8 aprile 2024. Le proposte saranno poi valutate nella stessa giornata a partire dalle ore 14:30, con l’applicazione del criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa individuata sulla base del miglior rapporto qualità/prezzo, ai sensi dell’art. 108, comma 2, lettera b) del D.lgs. 36/2023 (Codice Appalti).

SCARICA IL BANDO DI GARA

Potrebbe interessarti

Appalto San Donà di Piave: servizi di assistenza agli anziani

C’è tempo fino al 22 aprile prossimo per presentare un’offerta e aggiudicarsi l’appalto