Fonte: bando di gara

Bando Biella: lavori di messa in sicurezza del torrente Cervo

Il bando, del valore di oltre 800mila, punta alla protezione degli argini per scongiurare il rischio alluvioni

Il Comune di Biella ha indetto un bando di gara per il rifacimento della scogliera che si trova lungo la sponda sinistra del torrente Cervo, a valle del ponte di Chiavazza, per scongiurare il rischio alluvioni. La scogliera che protegge l’argine, infatti, versa attualmente in cattive condizioni. Per tale motivo, allo scopo di proteggere il territorio e gli edifici vicini si intende realizzare una nuova scogliera, per una lunghezza di 200 metri, in aggiunta a quella già presente.
L’appalto vale oltre 800mila euro ed è finalizzato a ridurre il rischio idrogeologico grazie ai fondi del PNRR.
Per partecipare alla procedura di gara è necessario inviare le offerte entro il prossimo 4 marzo.

SCARICA IL BANDO DI GARA

Vediamo più in dettaglio gli altri elementi del bando.

Bando Biella, lo stanziamento per la messa in sicurezza idrica del torrente Cervo

L’importo complessivo previsto per la realizzazione della nuova scogliera a protezione degli argini del torrente Cervo ammonta a 810.000 euro netti, così ripartiti:
– Importo per l’esecuzione dei lavori: 545.545,20 euro netti
– Costi della manodopera: 233.454,80 euro netti
– Oneri della sicurezza non soggetti a ribasso: 30.000 euro

L’appalto è finanziato con i fondi del PNRR a valere sulla Missione 2 “Rivoluzione verde e transizione ecologica”, Componente 4 “Tutela del territorio e della risorsa idrica”, Investimento 2.1 “Misure per la gestione del rischio di alluvione e per la riduzione del rischio idrogeologico”, per il quale sono stati stanziati complessivamente 2,49 miliardi di euro.

La durata dei lavori al torrente Cervo a Biella

La durata delle attività edilizie per la messa in sicurezza idrica del torrente Cervo è di 180 giorni decorrenti dalla data del verbale di consegna dei lavori.

Fonte: bando di gara

Come partecipare e la scadenza del bando

La procedura di gara si svolge con modalità telematica tramite il sistema di intermediazione telematica di Regione Lombardia “SINTEL”.
La scadenza è stata fissata alle ore 12 del 4 marzo 2024. Le proposte saranno poi valutate con l’applicazione del criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa individuata sulla base del miglior rapporto qualità prezzo, ai sensi dell’art. 108, comma 4, del D.lgs. 36/2023 (Codice Appalti).

SCARICA IL BANDO DI GARA

Potrebbe interessarti

Appalto Sesto San Giovanni: opere di manutenzione straordinaria

Per partecipare alla procedura di gara è necessario inviare le offerte entro il prossimo 8 aprile